Mini Guida ai Meta-Tag

ovvero: come cercare di apparire al meglio sui motori di ricerca

( versione 1.0 del 14-05-2012 )

1. INTRODUZIONE

I meta tag sono dei codici inseriti nelle pagine web, perlopiù non visibili agli utenti, ma che sono di fondamentale importanza per ottenere un buon posizionamento nei motori di ricerca; in generale, servono per fornire ai motori di ricerca le informazioni fondamentali della pagina web che li contiene. I meta tag correlati alle pratiche di posizionamento (S.E.O., Search Engine Optimization) sono il seguenti: TITLE, DESCRIPTION e KEYWORDS.

2. META TAG TITLE

E’ in assoluto il tag più importante per il posizionamento nei motori di ricerca, in quanto è la prima informazione che lo spider legge, in ogni pagina di un sito web. Lo spider il programma che analizza tutte le pagine web presenti su internet, e ne cataloga i contenuti ad uso del motore di ricerca (ogni motore di ricerca ha un suo spider).

Dal meta tag title, lo spider rileva la presenza e la frequenza di parole chiave, e ne valuta l’attinenza dei contenuti della pagina. Inoltre, il meta tag title è mostrato dai browser nella barra del titolo, e di norma anche nei pulsanti visualizzati nella barra di avvio.

La sua lunghezza è importante perchè, se contenente troppi caratteri, viene automaticamente tagliato dallo spider: è consigliato quindi non superare gli 80 caratteri, spazi compresi. La lunghezza ottimale varia da spider a spider, ma entro questo limite si ritiene generalmente di ottenere il miglior risultato. Il meta tag title deve inoltre rispettare questi vincoli:

deve essere univoco in tutto il sito: ogni pagina web deve avere un meta tag title diverso dalle altre
deve essere discorsivo e non un mero elenco di parole chiave, in quanto una delle sue principali funzioni è quello di invogliare l’utente a cliccarlo
deve essere pertinente con il contenuto della pagina in cui è inserito; semplificando, può essere visto come un piccolo riassunto dell’intera pagina
è consigliabile utilizzare un testo originale, non presente in nessun altro punto della pagina. Quindi, ad esempio, non è consigliabile utilizzare la prima riga di testo della pagina.

3. META TAG DESCRIPTION

Il meta tag description viene utilizzato per fornire allo spider e all’utente una breve descrizione dei contenuti che si trovano nella pagina. La sua lunghezza non deve superare i 200 caratteri, spazi compresi, altrimenti sarà tagliata automaticamente nella sua visualizzazione.

Questo meta tag viene di norma visualizzato nelle S.E.R.P. (cioè i risultati delle ricerche) immediatamente sotto al titolo; deve quindi essere allo stesso tempo ottimizzato sia per i motori di ricerca (presenza di parole chiave attinenti il contenuto della pagina, lunghezza non oltre 200 caratteri, ecc.) che per l’utente, che leggendolo dovrà essere invogliato a visitare il sito. E’ di fondamentale importanza quindi spendere un pò di tempo per studiare la migliore struttura di questo meta tag.

Il testo di questo meta tag deve contenere una piccola sintesi degli argomenti trattati nella pagina, a chi si rivolge, le sue peculiarità, etc. Possiamo vederlo come una una estensione / spiegazione del tag title, dal quale però deve differire nelle parole utilizzate; è inoltre preferibile non usare frasi spettacolari o slogan pubblicitari autocelebrativi, ma piuttosto è bene usare i caratteri a disposizione per fini funzionali (ottimizzazione per motori di ricerca e per l’utente).

Esempio “Descrizione da evitare”:

Agenzia immobiliare Mario Rossi & Co. immobili per tutti i gusti, le migliori occasioni le puoi trovare solamente da noi. Dai un’occhiata alle proposte

La descrizione strutturata in questo modo non solo non contiene parole chiave per aiutare il motore di ricerca a capire di cosa tratta la mia pagina, ma lo stile palesemente pubblicitario e da slogan risulta poco professionale e difficilmente potrà convincere il navigante ad entrare nella pagina. L’uscita nei primi posti delle serp non si trasforma automaticamente in visite, ma bisogna essere il più chiari, sintetici, centrati e professionali possibile: la miglior soluzione è quella di usare un linguaggio semplice e diretto, con parole chiave o sinonimi e non volto alla spettacolarizzazione dei contenuti della pagina.

Una buona descrizione potrebbe invece essere la seguente:

Agenzia specializzata in consulenza immobiliare per la compravendita e l’affitto di immobili o appartamenti a Sansepolcro in Toscana

In questo caso infatti sono state inserite le parole chiave che saranno poi le principali nei contenuti della pagina (consulenza immobiliare, compravendita immobili, affitto appartamenti, Sansepolcro) e allo stesso tempo si forniscono le principali informazioni sull’attività svolta e sui servizi che l’utente troverà all’interno del sito.

Una raccomandazione importante è quella di utilizzare i meta tag description per la singola pagina a cui si riferisce e non all’argomento generale del sito. La descrizione qui sopra va bene per la home page di un sito di un’agenzia immobiliare, ma non per le pagine interne dedicate ad esempio ai soli affitti in cui bisogna focalizzare l’attenzione sull’argomento specifico.

Concludendo, è molto importante differenziare i meta tag description da pagina a pagina, mostrando la descrizione sempre attinente ad ogni contenuto.

4. META TAG KEYWORDS

Il meta tag keywords è il meno importante tra i meta-tag che si prefiggono di fornire ai motori di ricerca informazioni importanti sulla pagina. E’ ad oggi quasi completamente ignorato dagli spider dei motori di ricerca che lo considerano solamente per dare una valutazione di attinenza verso i contenuti della pagina (Google ha dichiarato pubblicamente, nel corso dell’anno di 2009, di ignorarlo completamente). Il miglior consiglio è quello di non inserire più di 8-10 parole chiave (keyword) o meglio keyphrase (frasi chiave): è appurato che nella grande maggioranza delle ricerche l’utente non ricerca una singola parola ma ne combina almeno due o tre. In questo tag sarà comunque importante riportare le chiavi di ricerca della pagina.

Questo, rifacendosi all’esempio di prima, è un metatag keywords corretto:

agenzia immobiliare, compravendita casa, consulenza immobiliare, affitto immobili, appartamenti sansepolcro toscana

Come si vede, le keyphrase sono separate dalla virgola, senza spazio, e messe per ordine di importanza da sinistra verso destra.

NOTA: Questo meta tag può comunque essere lasciato vuoto, in quanto comunemente si ritiene che non abbia alcuna efficacia nel migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.

A Z Sports American Football Athletics Boxing Cricket Cycling Disability Sport Equestrian Football Formula 1 Gaelic Games Golf Horse Racing Motorsport Olympic Sports Rugby League Rugby Union Snooker Swimming Tennis Winter Sports Full Sports A Z Events Euro 2016 Rio 2016 World Sport European Football Champions League African Football Around the UK England Scotland Wales Northern Ireland American Football TablesTables Elite White Reilly Smith Jersey American Football Home Perhaps mindful of the A Listers who will be in attendance, the Super Bowl has always been played either in the warmer states or inside giant domed stadiums. The decision to award Sunday’s Super Bowl XLVIII to Elite Black Marc Savard Jersey the huge Metlife Authentic Black Marc Savard Jersey Stadium just outside New York City is undoubtedly something of a gamble for the National Football League. Putting the game here is ludicrous. it’s putting the Big Apple on worldwide television, but it’s a joke Dave KleinOne of only four journalists who has attended every Super BowlWhile acknowledging it was a "bold" decision,
three years ago. USA TODAY SPORTS WIRE Dueling mock drafts: Could the Jets or Redskins move back? Thomas kept her love of sports alive by working her way up the ladder in officiating the biggest games after her brother encouraged her. "If I am there permanently next Men Reilly Smith Jersey year as Youth Cam Neely Jersey a full time official it would just be tremendous,” Thomas, 41, a mother of three told USA TODAY Sports last June. "I’ve always said as far as breaking the gender barrier, you never set Youth Chris Kelly Jersey Authentic Gold Bobby Orr Jersey Authentic Dougie Hamilton Jersey out to do that.” Shannon Eastin, who worked as a replacement official during Authentic White Patrice Bergeron Jersey the 2012 NFL referee lockout was Authentic Black Bobby Orr Jersey the first woman to officiate an NFL regular season game. Thomas became the first Authentic Women Marc Savard Jersey Tuukka Rask Jersey woman to officiate an NCAA game in 2007 and in 2009, and was one of five female officials in major college football, as well as the only one at the Football Bowl Subdivsion level. She was Authentic Gold Marc Savard Jersey Elite Black Bobby Orr Jersey selected to work the 2009 Little Caesars Pizza Bowl between Marshall and Ohio, making her Authentic Black Bobby Orr Jersey the first woman to officiate a college bowl game. "She
Amy’s Organic Medium Black Bean Chili Football wouldn’t be the same without chili. Bring Women Marc Savard Jersey a couple of cans, and heat up this Men Tuukka Rask Jersey meatless dish at the party. Or fill a bowl with it beforehand, and take the credit for your impressive chili! There are several amazing flavors, but Authentic Gold Tuukka Rask Jersey the Buffalo Style screams "GAME DAY." Cut each sausage into four pieces, stick with toothpicks, and serve with light ranch and celery sticks. Yum! Each serving (1 link) has 120 160 calories, 7 8g fat, 1 10g carbs, 0 1g fiber, 14 15g protein and has a PointsPlus value of 3 4. Sinless Low Calorie Cocktail Mixes You’ll probably be tempted with beer, wine and sugary cocktails at said party. Instead of caving, bring one of these mixers (in Margarita, Mojito, Sweet Sour and Strawberry Margarita), and make your own fancy drinks. Each serving (3 oz.) has 5 calories, 0g fat, 1 2g carbs, 0g fiber, 0g protein and a PointsPlus value of 0. HG’s De Pudged Pigs in a Blanket This classic two ingredient recipe is loved by all!8 hot dogs with about 40 calories and 1g fat or less each 1 package refrigerated Pillsbury Reduced Fat Crescent rollsPreheat oven to 375 degrees. Cut each hot dog widthwise into 4 even pieces. Place the 8 portions of dough on a dry surface. One Women Patrice Bergeron Jersey at a time, slightly stretch or roll each piece into a larger triangle. Cut each Authentic Gold Chris Kelly Jersey triangle into 4 long, narrow triangles. Beginning at the base of each narrow triangle, roll up 1 hot dog piece until the point of the triangle wraps around the center. Place your blanketed pigs on a baking sheet, evenly spaced. Bake until dough is slightly browned and crispy, about 12 minutes. Enjoy!

. Use a knife cheap yeezy bost 550 to carefully slice 2 or 3 inches along the length of the wire so the plastic splits. Peel back the plastic covering with your fingers. Hold the exposed strands of wire in one hand and continue to peel back the plastic the whole length of the wire until all the plastic is removed. You now have a length of about 10 bare wire strands. Twist the strands of wire so they don’t separate. Attach one end of the wire to a battery terminal using electric insulating tape. It doesn’t matter which terminal you use. Place the wire on the terminal then wrap the tape so it is held in place. Use a pair of pliers that open wide enough to go over the battery terminal. Open the pliers and place the opposite end of the bare wire onto one of the jaws of the pliers. Wrap a little strip of tape around the wire and the jaw of the pliers so the wire is held in place. Put on your protective gloves in case you accidentally cheap yeezy boost touch the bare wire. Carefully place the open jaws of the pliers over the battery terminal and clamp the
Garden discount christian louboutin State Plaza 51 foot Santa had a 25 year reign in Paramus from 1957 to 1982, when he presided over the parking lot to mark holiday merriment. Dressed as if he stepped out of the Clement C. Moore poem (droll mouth, snowy beard, cherry nose, pipe and a sack full of toys), this oversized Santa also stepped out of a 25 foot high chimney. With a red mittened hand raised in a perpetual greeting, he was a beloved Bergen fixture of the holiday season at the then cloverleaf intersection of Routes 4 and 17. Garden State Plaza was an outdoor plaza at the time, where holiday shopping meant bundling up for the brisk walk from store to store. Dressed as if he stepped out of the Clement C. Moore poem (droll mouth, snowy beard, cherry nose, pipe and a sack full of toys), fake cheap oakleys this oversized Santa also stepped out of a 25 foot high chimney. With a red mittened hand raised in a perpetual greeting, he was a beloved Bergen fixture of the holiday season at the then cloverleaf intersection of Routes 4 and 17. Garden State Plaza was an outdoor plaza at the time, where holiday shopping meant bundling up for the brisk walk from store to store.